corpo a pezziLe lezioni di gruppo si chiamano Consapevolezza Attraverso il Movimento, non a caso.

Vi è mai capitato di riconoscere qualcuno da come cammina o da come si muove?

Il nostro movimento ci caratterizza. Fa parte di noi. È il frutto di tante esperienze. Nelle lezioni impariamo ad ascoltarci, scopriamo quali sono le nostre abitudini motorie di cui non sapevamo nulla, sperimentiamo la differenza tra la nostra parte destra e quella sinistra, come connettere più parti affinché il movimento si a semplice e fluido.

Tutto ciò porta a eliminare quelle sovrastrutture che si sono create in noi e che sono dvute a aspettative, imposizioni altrui.

Un esempio: a quane bambine è stato detto di tenere le gambe chiuse e stare seduta composta?

I piedi uniti, le ginocchia nite però non sono il meglio per l’equilibrio. Si è meno stabili che con i piedi un pochino distanziati. Inoltre si fa lavorare più del dovuto la fascia di muscoli dell’interno coscie (….) e non ci si accorge poi neppure più di contrarre una muscolatura che potrebbe rimanere a riposo.

Osservare i propri movimenti, senza pregiudizi, ascoltandosi con la mente e il cuore aperti ci aiuta a liberarci di tutti quegli elementi superflui che si sono create nel tempo e che non fanno bene alla nostra organizzazione motoria ( e mentale).