running-runner-long-distance-fitness-40751Sono molti i sostenitori del pensiero positivo, che è considerato una marcia in più nella vita. Ma cosa vuol dire veramente?

Io credo che le proprie emozioni, belle o brutte, debbano essere accettate per quello che sono. Essere consapevoli di sé significa anche riconoscere e accettare ciò che si prova.  È inutile fare finta di essere felici quando non lo si è, quando qualcosa ci disturba o fa soffrire. Sicuramente non si è sempre allegri, ma essere costantemente infelici potrebbe essere il segno di qualcosa di più profondo da indagare.

Io credo che il pensiero positivo sia il terreno su cui si costruisce tutta la gamma di sentimenti che proviamo. Un’attitudine preziosa da coltivare e che non dipende dagli eventi esterni ma dalle nostre risorse interiori.

Vi propongo un esperimento per capire come realmente il pensiero positivo influisce sulla nostra vita.

Corro circa tre volte a settimana, ieri mi stavo allenando quando mi è successo una cosa molto curiosa. Ho ricevuto una telefonata beve ma carica di problemi da risolvere. Correndo ho cominciato a pensare che non ce l’avrei fatta e mi sono sentita sopraffatta dalle incombenze. Le gambe hanno subito cominciato a cedere e a farsi pesanti. Mi sono accorta immediatamente che i miei pensieri stavano azzerando le mie forze e ho deciso di cambiare l’oggetto dei miei pensieri. Mi sono visualizzata serena e in grado di raggiungere gli obiettivi prefissati. Le gambe sono andate, il respiro è ricominciato a fluire. Ero molto stupita di come nel raggio di una frazione di secondo il mio organismo rispondesse in modo così differente.

Provate anche voi. Durante uno sforzo leggero, per esempio correndo o camminando in montagna, provate a pensare a qualcosa che vi pesa e osservate le sensazioni corporee, cosa succede nel respiro e come le vostre forze diminuiscono. In un secondo momento cambiate completamente registro e immaginatevi forti, capaci di superare le fatiche. Cosa succede nel petto, nelle spalle, nelle gambe?

Rendersi conto di come i nostri pensieri influiscono concretamente sulle nostre azioni, anche attraverso l’ascolto delle sensazioni corporee, può aiutarci a non sabotarci e a focalizzarci su ciò che desideriamo.