uomo seduto davanti al pcCosa vuol dire lavorare serenamente, avere un atteggiamento positivo e non farsi sopraffare dallo stress in ufficio? A Spazio UP! ne abbiamo parlato moltissimo, entrambe abbiamo un  passato lavorativo in ambienti a volte poco piacevoli e spesso i nostri allievi ci raccontano di situazioni sgradevoli da gestire sul luogo di lavoro.

Il pacchetto di lezioni Sopravvivere a 8 ore in ufficio è stato il pretesto per ragionarci.

  1. Affronta e parla dei problemiA nessuno piace qualcuno che si lamenta sempre, ma se ci sono cose che non vanno, è bene parlarne chiaramente certamente senza fare le vittime o essere aggressivi. Il modo è sempre ciò che fa la differenza!
  2. RispettoTratta tutti con rispetto e sopratutto riconosci a ciascuno la dignità del loro punto di vista.Sii sincero, perché la finzione viene a galla ma avere relazioni professionali piacevoli è molto meno stressante.
  3. DormiVai a letto presto e non passare la giornata lavorativa in deficit di sonno. È molto probabile che sarai più irritabile e di mal umore!
  4. Identifica i sentimenti negativiAlle vole il mix che produce il malcontento al lavoro non è chiaro da cosa sia comosto. Dai un nome a ciò che non ti piace, forse non potrai cambiarle ma almeno le circoscriverai e potrai provare ad affrontarle e parlarne.
  5. Lavora sul tuo stress. A tutti livelliÈ molto probabile che se sei stressato e preoccupato per problemi familiari, economici o per i tuoi figli, questo si rifletterà nelle ore lavorative, così come i problemi dell’ufficio possono entrare in casa. Il Metodo Feldenkrais, come sai, ti aiuta a rimanere focalizzato su momento presente una sorta di meditazione in movimento! Ci sono molti modi e strategie per gestire lo stress e non farsi sopraffare. Non è semplice ma ci si può lavorare. La meditazione offre un buon supporto, perché si impara a staccarsi emotivamente dalle situazioni e a guardarle in modo neutro, anche le lezioni del Metodo Feldenkrais aiutano a distendere la tensione muscolare e allenano alla creatività per cercare nuove soluzioni.( link a Sopravvivere a 8 ore in ufficio)
  6. Cambia lavoro ma programmalo!Non ti piace proprio quello che fai? Programma un cambiamento di lavoro. Non lasciare tutto di punto in bianco ma con step graduali, trova un altro lavoro, fatti i conti in tasca e valuta se rimetterti a studiare o acquisire nuove competenze.
  1. Fissa degli obiettiviAvere obiettivi da raggiungere è molto più motivante che non averli.Decidi quali sono i tuoi scopi nel lavoro ( ma anche al di fuori) e impegnati a raggiungerli. Ti farà sentire molto più protagonista della tua vita e non lascerai che gli eventi ti cadano addosso, senza che tu faccia la differenza. Scrivili e tienili in un posto in cui puoi vederli con facilità ( io per esempio ho un post-it nell’anta dello specchio in bagno). Ogni 3-6-12 mesi controlla a che punto sei arrivato.
  2. Sorridi!Guardare con benevolenza gli altri, ti aiuterà a rivolgere anche nei tuoi confronti uno sguardo più gentile. Sorridere è l’unico linguaggio del corpo che tutti riconosciamo.Lavora sulla gratitudine. Puoi sempre trovare qualcosa per cui essere grato al mondo, ma sii specifico!
  3. Niente di personaleIl lavoro è solo lavoro, non ti definisce come essere umano. Non lasciare che i sentimenti negativi e di frustrazione prendano il sopravvento, alla fine dell’orario di lavoro potrai impegnarti per cambiare la tua situazione, per goderti una passione o rilassarti con chi ami. Alla fine della giornata ricordalo!